Veio Gas, Forniture di Gas Metano

Normative, decreti e leggi



02/04/2013 - Normative
Codice in materia di protezione dei dati personali
allegati:

Informativa
(art. 13 Codice in materia di protezione dei dati personali)

Per favorire la concorrenza, la recente disciplina sulla liberalizzazione dei mercati dell’energia prevede che alcuni Suoi dati debbano essere comunicati, a richiesta, a venditori di energia elettrica e di gas naturale che operano sul mercato libero, non oltre il 31 dicembre 2010.

I dati sono i seguenti: cognome e nome, indirizzo civico del punto di fornitura, tipo di misuratore installato, codice della cabina REMI di riferimento e fattore di correzione di cui alla deliberazione n. 108/06 per la fornitura di gas naturale, consumo totale annuo espresso in kWh o in metri cubi di gas naturale, potenza impegnata espressa in kW o calibro del misuratore di gas naturale.

Questi dati possono essere utilizzati da venditori di energia elettrica e di gas naturale che operano sul mercato libero per formularLe, in formato cartaceo, proposte commerciali sulla fornitura di energia elettrica e/o gas naturale (non è consentito usarli per contatti telefonici o telematici, né per promozioni legate ad altri scopi o per comunicazioni a terzi).

Qualora intenda esercitare i Suoi diritti rispetto al trattamento dei dati personali e, in particolare chiedere al distributore di non comunicare più i Suoi dati ad uno o più venditori operanti sul mercato libero, o contestare un trattamento illecito o non corretto, può rivolgersi all'ufficio in Via Roma, 84 Formello (RM).

Nel caso in cui non voglia più ricevere proposte commerciali dalla nostra società può rivolgersi all'ufficio in Via Roma, 84, Formello (RM).



02/04/2013 - Normative
Privacy
allegati:

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TUTELA

A) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
VEIO GAS srl informa che il trattamento dei dati del cliente, acquisiti in occasione di richieste di allaccio o altre prestazioni, sarà effettuato nel pieno rispetto della legislazione vigente per la protezione dei dati personali; in particolare essi saranno trattati nel rispetto delle modalità indicate nell’art. 11 D.Lgs. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", il quale prevede, tra l’altro, che i dati stessi siano:
  • trattati in modo lecito e secondo correttezza
  • raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi
  • esatti e, se necessario, aggiornati
  • pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità del trattamento.


Finalità del trattamento dei dati
Le finalità del trattamento sono esclusivamente quelle collegate alle prestazioni richieste: i dati personali sono infatti trattati soltanto in esecuzione degli obblighi previsti dalla legge o, comunque, per le finalità connesse alla gestione del rapporto cliente-fornitore, nonché all’adempimento degli obblighi ed alla tutela dei diritti derivanti dallo stesso.

Modalità del trattamento dei dati
Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza e potrà esser effettuato oltre che con strumenti manuali anche attraverso strumenti automatizzati (sia informatici che telematici). Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita di dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati saranno conservati in una forma che consenta l'identificazione dell'interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.

Natura del conferimento ed eventuali conseguenze del rifiuto
Il conferimento dei dati personali è essenziale per l’identificazione del contraente e costituisce presupposto indispensabile per la stipulazione del contratto di somministrazione, per la successiva gestione del rapporto da esso derivante o per ottemperare alle richieste di prestazioni; il loro mancato conferimento, quindi, può comportare l’impossibilità di avviare o proseguire il rapporto con VEIO GAS srl.

Comunicazione e diffusione dei dati
I dati personali forniti direttamente dal cliente o da terzi delegati, o acquisiti ai fini del rapporto contrattuale da banche dati di Comuni o della Camera di Commercio, sono trattati nelle sedi della VEIOGAS srl dalle unità organizzative preposte alla gestione tecnico-commerciale delle richieste di prestazioni. Informiamo che i dati non saranno diffusi ma potranno essere comunicati a soggetti che svolgono funzioni strettamente connesse, strumentali o di supporto alla nostra attività, da ritenersi fondamentali ai fini dell’operatività della società (lettura di consumi, stampa e recapito fatture, gestione di pagamenti/incassi, recupero crediti, manutenzione a sistemi informativi, consulenze legali, fiscali connessi con il rapporto instaurato con il cliente).

Diritti dell'interessato
L'interessato ha il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei suoi dati personali presso VEIO GAS srl e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento oppure la rettificazione, chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. (art.7 del D.lgs. 196/2003).

Ogni richiesta di esercizio del diritto al trattamento dei dati personali potrà essere rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al seguente fax o indirizzo di posta elettronica:
  • Fax: 389/7888071
  • info@veiogas.it

B) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRASMISSIONE DEI DATI PERSONALI DEL CLIENTE FINALE DOMESTICO A SOCIETA' DI VENDITA GAS METANO (DATI DI BASE)

Per favorire la concorrenza, la recente disciplina sulla liberalizzazione dei mercati dell’energia (Articolo 1 decreto legislativo 18 giugno 2007, n. 73; deliberazione Autorità energia elettrica e gas 27 giugno 2007, n. 157 come successivamente modificata e integrata; deliberazione Garante per la protezione dei dati personali 25 luglio 2007) prevede che alcuni dati dei Clienti finali domestici debbano essere comunicati, a richiesta, a venditori di energia elettrica e di gas naturale che operano sul mercato libero, non oltre il 31 dicembre 2010.

I dati sono i seguenti: cognome e nome, indirizzo civico del punto di fornitura, tipo di misuratore installato, codice della cabina REMI di riferimento e fattore di correzione di cui alla deliberazione n. 108/06 per la fornitura di gas naturale, consumo totale annuo espresso in kWh o in metri cubi di gas naturale, potenza impegnata espressa in kW o calibro del misuratore di gas naturale.

VEIO GAS srl rende disponibili alle società di vendita che ne facciano richiesta i dati dei Clienti finali domestici strettamente necessari per la formulazione delle offerte commerciali e la gestione dei contratti di fornitura di gas naturale (non è consentito usarli per contatti telefonici o telematici, né per promozioni legate ad altri scopi o per comunicazioni a terzi).

I dati sono trasmessi con la modalità di cui alla Delibera AEEG ARG/com 15/08 e Delibera n.157/07 dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas.

VEIO GAS srl informa preventivamente i Clienti finali domestici interessati prima di fornire i dati di base alle società di vendita, consentendo al cliente di esercitare il proprio diritto rispetto al trattamento dei dati che lo riguardano utilizzando l'informativa di cui all'Allegato (SEGUE FILE)

Qualora il Cliente finale domestico intenda esercitare i Suoi diritti rispetto al trattamento dei dati personali (l’interessato ha il diritto di accedere in ogni momento ai dati che lo riguardano; può anche chiedere la correzione, l’aggiornamento o l’integrazione di dati inesatti o incompleti, la cancellazione o il blocco di quelli trattati in violazione di legge e opporsi al loro utilizzo (art. 7 Codice in materia di protezione dei dati personali) e, in particolare:
  • chiedere al distributore di non comunicare più i Suoi dati ad uno o più venditori;
  • contestare un trattamento illecito o non corretto dei dati
  • può rivolgersi all'indirizzo di posta elettronica: info@veiogas.it

indicando quale Titolare del trattamento dei dati VEIO GAS srl con sede in Via Roma, 84 - 00060 - Formello(RM) e Responsabile del trattamento il Presidente del Consiglio di Amministrazione di VEIO GAS srl; l’elenco completo dei Responsabili e degli Incaricati del trattamento è disponibile in sede.

Ogni richiesta di esercizio del diritto al trattamento dei dati personali potrà essere rivolta senza formalità, anche per il tramite di un incaricato, al seguente fax o indirizzo di posta elettronica:
  • Fax: 389/7888071
  • info@veiogas.it

(Le presenti informazioni sono pubblicate sul sito www.veiogas.it in ottemperanza all'art. 5, comma 5.3, della delibera 152/03 e dell'art. 1, lettera "p" della delibera 277/05 dell'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas e delibera AEEG ARG/com 15/08)



02/04/2013 - Normative
Tariffe di vettoriamento
allegati:

La tariffa di distribuzione del gas metano rappresenta il corrispettivo dovuto per il trasporto del gas attraverso le reti di distribuzione ed è determinata per ogni Anno Termico (è il periodo compreso tra il 1°ottobre ed il 30 settembre dell'anno successivo) in base alla Delibera n.170/04 dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas.

Per ciascun ambito le tariffe di distribuzione sono costituite da:
  • una quota tariffaria fissa, espressa in €/cliente/anno;
  • una quota tariffaria variabile, articolata in scaglioni di consumo, espressa in €/GJ, relativa all'energia riconsegnata

La normativa prevede che le aliquote siano definite in termini energetici (cioè in €/GJ dove GJ = gigajoule è una misura fisica dell'energia).

Tali aliquote vengono pertanto convertite in termini di volumi (€/mc, mc = metri cubi, gli "scatti"del contatore) attraverso i coefficienti P (è il potere calorifico superiore del gas: misura quanta energia è contenuta in un metro cubo di gas) ed M (coefficiente di adeguamento per la quota altimetrica e la fascia climatica; assume valore pari ad 1 se il contatore è provvisto di strumenti di correzione della misura). Questi coefficienti vengono sempre riportati nelle fatture.

La quota variabile della tariffa si articola in 7 scaglioni di consumo. L'attribuzione dei consumi agli specifici scaglioni avviene in base all'ammontare di consumo effettuato dall'inizio dell'Anno Termico.

I consumi effettuati nei primi mesi dell'anno termico si posizioneranno pertanto nei primi scaglioni, mentre verranno attribuiti agli scaglioni seguenti i consumi dei mesi successivi.

Chi utilizza il metano per riscaldamento individuale ha consumi generalmente compresi entro il terzo scaglione.

In allegato è possibile visualizzare le tariffe di distribuzione approvate nei diversi ambiti tariffari in cui VEIO GAS Srl è titolare dell'attività di distribuzione.

Esse hanno validità per l'Anno Termico 2007/2008 (1 ottobre 2007 - 30 settembre 2008) (deliberazione AEEG 293 del 23/11/2007).

L'Autorità per l'Energia Elettrica e il gas, con delibera ARG/gas 128/08 e Del. ARG/gas 159/08, ne ha prorogato la validità, salvo conguaglio, fino al 30 giugno 2009.


Le tariffe approvate dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas sono pubblicate sul sito internet dell'Autorità all'indirizzo: http://www.autorita.energia.it/.



02/04/2013 - Normative
Scambio di informazioni tra operatori
allegati:

Con la Delibera n. 294/06 (“Disposizioni in materia di standard di comunicazione tra i soggetti operanti nel settore del gas ai sensi dell’articolo 2, comma 12, lettere g) ed h), della legge 14 novembre 1995, n. 481”) l'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas ha sancito l'obbligo, per tutti gli operatori attivi nel mercato del gas naturale, di attivare un sistema di Posta Elettronica Certificata (PEC) per la corretta gestione degli scambi di informazioni tra i vari soggetti.

Veioogas srl mette a disposizione degli utenti della distribuzione il seguente indirizzo di Posta Certificata (PEC):

veiogas@pec.it

il quale è abilitato a ricevere esclusivamente messaggi da altre caselle di posta elettronica certificata ed è destinato unicamente alle:
  • richieste di accesso per attivazione;
  • richieste di accesso per sostituzione del venditore nella fornitura di gas naturale ai sensi della deliberazione n. 138/0 (switching);
  • richieste di accesso per sostituzione del venditore nella fornitura di gas naturale ai sensi della deliberazione n. 138/0;
  • richieste di disattivazione della fornitura su richiesta del cliente finale;
  • richieste di riattivazione in seguito a sospensione per morosità;
  • reclami e richieste di informazioni da parte dei clienti inerenti il servizio di distribuzione gas;
  • richieste relative alle ulteriori prestazioni di qualità commerciale previste dalla deliberazione n. 168/04
  • richieste di accesso ai dati di base (Delibera AEEG ARG/com 15/08)

Solo nel caso di disservizi telematici superiori alle 12 ore, le comunicazioni, invece che al suddetto indirizzo, possono essere inviate al numero di fax: 389-7888071

o in alternativa al seguente recapito:

Sede Amministrativa centrale
VEIO GAS srl
Via Roma, 84 - 00060 - Formello (RM)



02/04/2013 - Normative
Assicurazione clienti finali
allegati:

Chiunque usi, anche occasionalmente, gas metano o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della delibera n. 152/03 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Testo integrato in formato PDF).
La copertura assicurativa è valida su tutto il territorio nazionale; da essa sono esclusi:
  1. i clienti finali di gas metano caratterizzati da un consumo annuo superiore a 200.000 metri cubi alle condizioni standard per utilizzi industriali;
  2. i clienti finali di gas metano caratterizzati da un consumo annuo superiore a 300.000 metri cubi alle condizioni standard per utilizzi ospedalieri;
  3. i consumatori di gas metano per autotrazione.

Le garanzie prestate riguardano: la responsabilità civile nei confronti di terzi, gli incendi e gli infortuni, che abbiano origine negli impianti e negli apparecchi a valle del punto di consegna del gas (a valle del contatore). L’assicurazione è stipulata dal Cig (Comitato Italiano Gas) per conto dei clienti finali.

Per ulteriori dettagli in merito alla copertura assicurativa e alla modulistica da utilizzare per la denuncia di un eventuale sinistro si può contattare direttamente il Cig al numero verde 800929286 o con le modalità indicate nel suo sito internet www.cig.it, alla pagina “Assicurazione utenti finali”.

Polizza di assicurazione INA ASSITALIA dal 30.09.2009 al 30.09.2010

Modulo Denuncia Sinistro fino al 30 Settembre 2009

Modulo Denuncia Sinistro dal 1 Ottobre 2009



02/04/2013 - Normative
Sicurezza
allegati:

Quando si utilizzano gli apparecchi a gas è importante seguire regole di comportamento dettate dall’esperienza, dal buon senso e soprattutto dalle norme dell’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione):

Sicurezza domestica

Si veda a tal proposito anche la seguente pubblicazione a cura del Ministero dell'Interno Dipartimento Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile in collaborazione con il C.I.G. (Comitato Italiano Gas):

Regole di utilizzo del gas

della quale si riporta di seguito un estratto significativo delle raccomandazioni.

LA MARCATURA DEGLI APPARECCHI
Al momento in cui si acquista un nuovo apparecchio a gas è importante verificare che sia conforme alle norme nazionali che recepiscono le norme europee. Gli apparecchi devono perciò riportare la marcatura CE (Conformité Européenne) con la quale viene indicato che il prodotto che si va ad acquistare è certificato, ovvero conforme ai requisiti essenziali che lo riguardano ed in rapporto all’uso per il quale è stato realizzato.

LE TUBAZIONI
Il tubo di gomma che collega i fuochi della cucina alla tubazione del gas, la dove presente, non deve essere collocato in posizioni che possono provocare deformazioni, rotture o surriscaldamento e deve essere sostituito almeno ogni 5 anni, cioè entro la scadenza indicata sul tubo.

INTERVENTI SULL’IMPIANTO
Per qualsiasi intervento di installazione, modifica, ampliamento e manutenzione di impianti a gas bisogna rivolgersi unicamente ad installatori abilitati il “fai da te” è del tutto vietato. La legge N. 46/90 prescrive che installazione, ampliamento, trasformazione e manutenzione degli impianti del gas a valle dei contatori (caldaie, scaldabagni…) siano eseguite soltanto da operatori abilitati. La legge prescrive inoltre che, al termine dei lavori, l’installatore rilasci una “dichiarazione di conformità” che attesti che l’impianto è stato realizzato a “regola d’arte”.

RICAMBIO D’ARIA
All’interno dei locali, dove è presente un apparecchio a gas, è indispensabile una buona ventilazione in modo da garantire sempre la presenza dell’ossigeno ed evitare quindi che la combustione generi ossido di carbonio.

CHIUDERE LA VALVOLA DEL CONTATORE
o quella di ingresso nell’appartamento quando non si utilizza l’impianto a gas o in caso di assenze prolungate

CONTROLLARE E PULIRE LE CALDAIE OGNI ANNO
prima dell’inizio del periodo di riscaldamento ricorrendo ad un tecnico qualificato. Grazie ad una corretta manutenzione è infatti possibile garantire sicurezza, efficienza, risparmio sui consumi e riduzione delle emissioni inquinanti.

PER ACCENDERE IL PIANO COTTURA
procedere con il seguente ordine:
  1. accendere il fiammifero
  2. accostare il fiammifero acceso al piano cottura
  3. aprire il rubinetto del gas


NON RIEMPIRE TROPPO LE PENTOLE, NÉ LASCIARE CIBI SUL FUOCO
quando ci si deve allontanare dal locale. Il trabocco di liquidi in ebollizione può causare lo spegnimento della fiamma e diventare origine di gravi inconvenienti.

IN CASO SI AVVERTA ODORE DI GAS
  • Non azionare interruttori elettrici (luci, campanelli, telefono, ecc.)
  • Non accendere fiamme
  • Aerare subito l’ambiente creando correnti d’aria
  • Chiudere il rubinetto del gas
  • Telefonare alla società distributrice del gas (meglio da un telefono fuori casa)




28/03/2013 - Normative
Delibera 123/2013/R/com
allegati:   

Aggiornamento, dall'1 Aprile 2013, delle componenti tariffarie destinate alla copertura degli oneri generali e di ulteriori componenti del settore elettrico e del settore gas



28/03/2013 - Normative
Delibera 124/2013/R/gas
allegati:   

Riforma delle condizioni economiche nel servizio di tutela. Modalità di determinazione della componente CCI per il semestre 1 aprile - 30 settembre 2013 e aggiornamento dei criteri di calcolo della componente QS. Modifiche al TIVG



28/03/2013 - Normative
Delibera 125/2013/R/gas
allegati:   

Aggiornamento, per il trimestre 1 aprile - 30 giugno 2013, delle condizioni economiche di fornitura del gas naturale per il servizio di tutela



<1>

Cerca...


Cerca:
 Clicca per Cercare
Mese:
Aprile 2013 (6)
Marzo 2013 (3)
Preventivo bolletta gas
Autorità per l'energia elettrica e il gas      CCSE - Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico